CARTENEX sciroppo 200ml

PDFStampaE-mail

Cartenex_newCon il termine vasto e vago di artropatie, si cerca di abbracciare la serie numerosissima di processi che colpiscono le articolazioni, senza tener conto se si tratti di processi flogistici o degenerativi. 

Comunemente per artrite s'intende un processo flogistico dell'articolazione e per artrosi un processo degenerativo. Talvolta però questi due tipi di reazione dei tessuti si presentano associati e non è facile definire se ci si trovi di fronte ad un processo a carattere prevalentemente infiammatorio o degenerativo. Quello che conta però è che il distretto del corpo umano che più spesso dà risentimenti funzionali e che duole, è proprio l'articolazione. Un punto da chiarire è perché nella stragrande maggioranza dei casi, le articolazioni dolgono per un risentimento che è da riportare non ad una malattia vera e propria, ma a quel naturale e fisiologico processo di sclerosi che, col passar degli anni, si realizza nei tessuti e che si accompagna a dolore locale oltreché a limitazione della funzionalità. L'articolazione è uno dei primi distretti organici che risente dell'usura e degli strapazzi fisici continuati. Le osteoartrosi sono la forma più comune di disturbo articolare che assilla la popolazione mondiale limitandone notevolmente le giornate lavorative e le prerogative esistenziali. Lo dimostra il fatto che tendono a dolere specialmente quelle articolazioni che sono soggette a movimento più continuo e protratto, come l'articolazione dell'anca, del ginocchio e dei piedi. Negli sportivi e nei soggetti che compiono speciali lavori manuali le articolazioni che presentano risentimento possono essere altre. Spesso si hanno dei dolori quasi improvvisi, in seguito all'esposizione a bruschi cambiamenti di temperatura. Si parla in tali casi di forme reumatoidi, ma esattamente ben poco si sa di quel che succede nell'articolazione stessa. L’artrosi è uno dei disturbi articolari più diffusi e generalmente si accompagna al processo di invecchiamento, colpendo per lo più ginocchia ed articolazioni. I primi sintomi non sono specifici ma con l’aggravarsi della patologia appaiono il dolore alle articolazioni e la perdita di funzionalità delle stesse. La causa dell’artrosi ed il dolore che ne consegue derivano dal logorarsi della cartilagine ed il potere integrare con la dieta ingredienti attivi che favoriscono la formazione di cartilagine rappresenta una valida prevenzione e terapia di tali patologie. Negli ultimi anni la ricerca scientifica ha focalizzato il proprio interesse sulla ricerca dei principi attivi che rallentino il progredire delle osteoartrosi e stimolino la riparazione delle cartilagini danneggiate. La cartilagine è un tessuto resistente e flessibile, composto da condrociti (cellule della cartilagine) e da una matrice extracellulare. La matrice extracellulare contiene due componenti principali: il collagene (circa il 70%) ed i proteoglicani (circa il 25%). CARTENEX: E’ una particolare associazione di alcune sostanze quali: Glucosamina solfato, Condroitin solfato, Collagene idrolizzato tipo II, MSM, Boswellia serrata, Equisetum arvense, Curcuma longa, Acido ialuronico e vitamine. Tali principi attivi con azione sinergica tra di loro si rendono utili sia per la riparazione della cartilagine danneggiata sia a rallentare il progredire dell’osteoartrosi. La funzione degli agenti “condroprotettivi” è quella di stimolare i condrociti a produrre proteoglicani e collagene e di inibire la degradazione della cartilagine. 



Ricerca e sviluppo

Farma Valens S.r.l.